Badanti e Vaccini Covid19

da | Mar 16, 2021 | News | 46 commenti

Importanti novità in ambito vaccinazione da Covid-19 per i collaboratori domestici:

Il Generale Francesco Paolo Figliuolo alla trasmissione “Che Tempo Che Fa” del 14 Marzo 2021 ha affermato che coloro che assistono persone anziane, come per esempio i badanti o caregiver, avranno la priorità a ricevere il vaccino.

Saf Acli applaude la presa di coscienza del Governo, nella fattispecie del Generale Figliuolo, che riconosce dunque l’importanza della vaccinazione per gli oltre 400mila lavoratori domestici che assistono disabili e persone non autosufficienti.

Questi numeri sono assolutamente gestibili per una vaccinazione rapida se consideriamo che l’obiettivo a breve termine nel nostro Paese è di somministrare 500 mila dosi di vaccino al giorno.

vaccino badanti

La questione era particolarmente calda e di pubblico dominio già da qualche mese a questa parte; ad inizio febbraio per esempio lo stesso Viceministro della Salute Sileri si era preso in carico la questione, citando le badanti tra le categorie che svolgono attività lavorative a rischio, ovvero a strettissimo contatto con le persone più fragili.
Addirittura già a fine 2020 Aurora Blanca, segretaria nazionale Fisascat, si era spinta oltre chiedendo da subito il vaccino anche per tutte le lavoratrici che assistono bambini non autosufficienti; la richiesta era stata presentata dai sindacati direttamente alla presidente della Commissione Ursula Von Der Leyen.

CALCOLA PREVENTIVO

Ti inviamo il dettaglio di tutti i costi che andrai ad affrontare regolarizzando al 100% il tuo rapporto di lavoro domestico!

DOMANDE FREQUENTI

In questa sezione andiamo a rispondere alle principali domande che quotidianamente ci vengono poste e utili ad una corretta gestione del rapporto di lavoro domestico.

CCNL LAVORO DOMESTICO

In questa sezione viene riportato, articolo per articolo previsto dal Contratto Collettivo Nazione dei Lavoratori Domestici

Modalità operative della Regione Lombardia:

Aggiornamento del: 06.04.2021

Dal 6 aprile i cittadini lombardi più vulnerabili verranno contattati telefonicamente per fissare gli appuntamenti, che partiranno dal 15 aprile.

Lo prevede il Piano Regionale Vaccini per i vulnerabili e gli iper vulnerabili ‘#PrimaTu’ che fa seguito alle vaccinazioni che hanno riguardato gli ospiti delle strutture residenziali (con la somministrazione – ad oggi – di oltre 105.000 dosi) e gli operatori sanitari e socio sanitari che si stanno concludendo proprio in questi giorni.

Sul portale della Regione Lombardia viene riportato quanto segue: I caregiver e i familiari conviventi delle persone con grave disabilità che accompagneranno all’appuntamento il soggetto da vaccinare, potranno essere vaccinati contestualmente, senza prenotazione, previa presentazione, al momento dell’accoglienza al Centro, di apposita autocertificazione (vedi il modulo allegato).

Lo stesso potranno fare i conviventi dei pazienti estremamente vulnerabili (limitatamente alle situazioni per le quali le Raccomandazioni Ministeriali prevedono la vaccinazione anche per loro – vedi tabella 1 delle Raccomandazioni)

“Regione Lombardia – spiegano la vicepresidente della Regione Lombardia e assessore al Welfare, Letizia Moratti e l’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità, Alessandra Locatelli – è fermamente convinta che prima di tutto sia necessario garantire la precedenza nelle vaccinazioni alle persone più fragili. Intendiamo mettere in sicurezza i cittadini più a rischio prima di procedere alla vaccinazione massiva. Le persone verranno contattate telefonicamente direttamente dal personale incaricato e, in caso di mancata risposta, si provvederà all’invio di un SMS. Per i casi di persone non presenti negli elenchi a disposizione delle Ats o dell’Inps, ma in condizioni analoghe a quelle previste dalle indicazioni ministeriali, ci si potrà rivolgere al medico di medicina generale”.

“Abbiamo deciso – continuano Moratti e Locatelli – di dare delle indicazioni specifiche alle Ats per la gestione di questa nuova fase. Su ogni territorio è prevista l’individuazione di un referente vaccinale per le persone più vulnerabili, ovvero un Vax manager e di almeno una struttura con spazi adeguati per i casi più complessi. Inoltre, saranno garantiti percorsi su misura, dando la possibilità, in fase di prenotazione, di indicare due caregiver da vaccinare per le persone con gravissima non autosufficienza. Per i minori si potranno vaccinare i loro genitori e le persone che stabilmente li assistono”.

“In alcuni territori – precisano Moratti e Locatelli -sono già attivi percorsi sperimentali, sia per quanto riguarda le vaccinazioni presso i punti vaccinali, sia per le vaccinazioni domiciliari. L’auspicio è che le dosi di vaccini possano essere consegnate al più presto per accelerare la campagna, in quanto la Lombardia sta per esaurire le scorte. I rifornimenti di vaccini Pfizer, come annunciato dal Governo, dovrebbero arrivare nei prossimi giorni”.

“Un ringraziamento particolare – concludono – va a tutte le associazioni che collaborano ai Tavoli istituzionali, che operano direttamente sui territori sostenendo le famiglie e che offrono, attraverso i volontari, l’accompagnamento presso i Centri vaccinali a chi si trova in difficoltà. Grazie anche a tutte le Agenzie di tutela della Salute, le Aziende Socio Sanitarie Territoriali e al personale che, senza sosta, sta lavorando per garantire a tutti il migliore servizio possibile”.

Ricordiamo che la modulistica riportata potrebbe cambiare a seconda della regione e per ogni chiarimento è sempre opportuno contattare la propria ATS di riferimento.

Fonti: Comunicato della Regione lombardia e Portale della Regione Lombardia

INTERMEDIAZIONE BADANTE

Nella zona di Milano Monza e Provincia assistiamo le famiglie che cercano badanti mediante servizio di intermediazione. Descivici le tue esigenze tramite form

BADANTE CONVIVENTE

Approfondiamo come gestirein regola il rapporto di lavoro con una badante convivente considerando quanto previsto dal CCNL di riferimento

SCADENZIARIO

In questa sezione riportiamo le scadenze mensili previste dal CCNL – Lavoro domestico