Contributi INPS colf e badanti

CONTRIBUTI: COSA, DOVE, PERCHè

Di seguito riportiamo cosa sono i contributi INPS di colf, badanti e babysitter, le modalità e i termini entro cui effettuare il pagamento.

perché pagare i contributicome pagare i contributi

Assumendo in regola un collaboratore domestico hai l’obbligo di pagare i contributi INPS. Vediamo come…

 

Il Contratto (Art. 53, comma 1, CCNL del Lavoro Domestico del 08/09/2020) prevede l’obbligo del versamento dei contributi colf badanti relativi all’assistenza contrattuale che si traduce nel pagamento di entrambi le quote: datore e lavoratore, in unica formula da parte del datore di lavoro. Il calcolo dei contributi colf badanti avviene in base alla retribuzione oraria settimanale e alle condizioni contrattuali. Per conoscere i costi del tuo rapporto di lavoro chiedici un preventivo.

Il pagamento dei contributi colf e badanti all’ente preposto, INPS, deve avvenire attraverso il versamento di Avviso di pagamento PagoPa rispettando le seguenti scadenze:

In alcuni casi, se il giorno 10 coincide con una domenica la data di scadenza potrebbe slittare di 1 giorno (al giorno 11). Nella sezione »scadenziario puoi trovare il calendario completo.

Visualizza un fac-simile del modulo PagoPA

PagoPa Fac Simile

PagoPa Fac Simile

Il versamento dovrà essere effettuato attraverso uno dei seguenti metodi:

  • Sito o app INPS il pagamento dei contributi colf e badanti;
  • Banche, uffici postali e altri istituti di pagamento (anche denominati PSP – Prestatori di Servizi di Pagamento), aderenti al circuito PagoPA, utilizzando il codice avviso di pagamento contributi colf e badanti oppure il QR Code o i codici a barre presenti sull’Avviso stesso;
  • Online tramite CBILL, presso le banche che rendono disponibile il pagamento dei contributi colf e badanti tramite il circuito CBILL, utilizzando il Codice Interbancario AAQV6.

SAFACLI, all’interno della gestione completa del rapporto di lavoro, fornisce un servizio di calcolo dei contributi colf e badanti e di elaborazione dei bollettini Avviso PagoPa sulla base delle ore retribuite nel trimestre e della retribuzione oraria effettiva con scadenza trimestrale, comprensivo dei contributi colf e badanti Cassa Colf che sono obbligatori, come indicato dall’art. 53 comma 2 del Ccnl.

Attenzione: La categoria INPS badanti comprende tutti gli assistenti alla persona riferendosi anche alle figure di baby sitter per cui si applica lo stesso trattamento del versamento dei contributi colf e badanti.

Valutazione di Google
4.8
Basato su 167 recensioni
×
js_loader