Descrivici le tue esigenze:

Riferimenti

reCAPTCHA is required.

colf-acli

Come funziona il servizio selezione badanti?

Colloquio conoscitivo

Riteniamo sia necessario avviare questo percorso da un colloquio conoscitivo, in cui fermarsi insieme a pensare e definire i bisogni della vostra persona cara. Iniziando da una analisi del bisogno valutare insieme l’effettivo stato di salute dell’anziano, le sue abitudini, il suo carattere, il contesto abitativo, senza dimenticare delle esigenze della famiglia stessa.

Quanto costa?

Considerando le esigenze rilevate realizzeremo un preventivo con il dettaglio di tutti i costi da sostenere per il servizio.

Alla ricerca della badante giusta

Da decenni la Cooperativa Ripari, società appartenente al sistema delle Acli Milanesi, garantisce un servizio di assistenza domiciliare per persone fragili (anziani, disabili, psichiatrici etc…): grazie all’esperienza ottenuta sono in grado di valutare CV, referenze, competenze tecniche e relazionali per proporre e presentarvi, coerentemente con i bisogni rilevati, la candidata ideale da affiancare al vostro familiare.

Ci occupiamo di tutto noi

Una volta selezionato con successo l’assistente familiare ci occuperemo di redigere il contratto di assunzione, occupandoci, al tempo stesso, di rispettare quanto previsto dal CCNL di categoria tra cui (contratto di lavoro, denuncia INPS, dichiarazione ospitalità, elaborazione cedolini paga, consulenze, calcolo di ferie, tredicesima, malattia, festività etc…) .

Sempre al vostro fianco

Una volta avviata la collaborazione con la vostra assistente familiare, ci occuperemo della gestione del rapporto di lavoro, con emissione dei cedolini, calcolo dei contributi e predisposizione dei bollettini di versamento.

Non vi lasciamo soli

Il servizio selezione badanti del sistema ACLI Milanesi offre inoltre l’affiancamento di un Family Tutor dedicato, che vi seguirà nel primo anno di contratto. A questo proposito garantiremo, nei primi 12 mesi di contratto, un supporto gratuito nel caso ci sia bisogno di sostituire la badante, sia per rinuncia da parte del datore di lavoro o della lavoratrice sia per eventuali periodi di ferie prolungati (almeno 15 gg).