Bonus baby sitter 2021

da | Mar 23, 2021 | News

Di fronte alla situazione nazionale dovuta alla diffusione del Covid-19 e alla conseguente chiusura delle scuole, il governo è corso ai ripari prevedendo un prolungamento degli aiuti ai genitori costretti ad accudire i figli rimasti a casa: ecco quindi un nuovo voucher di importo fino a 100 euro a settimana destinato ad alcune categorie di lavoratori per i periodi in cui figli si trovano a svolgere attività di didattica a distanza o sono in quarantena.

Il decreto legge Covid numero 30 del 13 marzo ha così anticipato alcuni interventi rispetto al prossimo decreto Sostegni.

Il provvedimento consiste in un sostegno economico per acquistare servizi di baby sitting per i figli minori di 14 anni.

E’ fruibile se si hanno figli che frequentano le scuole fino alla media.

Nel caso di figli affetti da disabilità grave il provvedimento è valido per le scuole di ogni ordine e grado a cui sono iscritti e per i centri a carattere assistenziali di cui sono ospiti, chiusi a causa della pandemia.

Si tratta di un voucher da spendere in servizi di baby sitting per i figli conviventi per i periodi corrispondenti in tutto o in parte ai seguenti intervalli temporali:

  • durata della sospensione della didattica in presenza del figlio
  • durata dell’infezione da SARS Covid-19 del figlio
  • durata della quarantena del figlio disposta dal dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto ovunque avvenuto

MANSIONI DELLA BABYSITTER

In questa sezione andremo ad indicare le principali mansioni che quotidianamente vengono svolte dalla baby sitter considerando quanto viene previsto dal CCNL di riferimento

DOMANDE FREQUENTI

In questa sezione andiamo a rispondere alle principali domande che quotidianamente ci vengono poste e utili ad una corretta gestione del rapporto di lavoro domestico.

CCNL LAVORO DOMESTICO

In questa sezione viene riportato, articolo per articolo previsto dal Contratto Collettivo Nazione dei Lavoratori Domestici

Il buono può essere utilizzato sia per pagare la baby sitter sia per iscrivere i figli a servizi integrativi per l’infanzia, servizi socio-educativi territoriali, centri con funzione educativa e ricreativa, e servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia, centri estivi.

Il buono può essere richiesto per i servizi di cui si usufruisce da metà marzo fino al 30 giugno 2021, ma per essere più certi dei termini bisognerà attendere la circolare dell’Inps.

Il bonus è destinato solo ad alcune categorie di lavoratori, ovvero:

  • Lavoratori iscritti alla gestione separata INPS
  • lavoratori autonomi
  • lavoratori con attività connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alle seguenti categorie:
    • medici;
    • infermieri;
    • tecnici di laboratorio biomedico;
    • tecnici di radiologia medica;
    • operatori sociosanitari.

Il bonus viene erogato mediante il libretto di famiglia e può essere fruito alternativamente da uno dei genitori se non si usufruisce dello smart working.

Il buono è escluso anche per chi beneficia di strumenti di sostegno al reddito come Naspi, indennità di mobilità e simili.

Per il momento non è ancora possibile presentare la domanda. Bisognerà attendere la circolare operativa dell’Inps.