Benvenuto in SAF ACLI

Gestiamo il rapporto di lavoro del tuo collaboratore domestico, affidati a noi per non pensarci più!

Benvenuto in SAF ACLI

Gestiamo il rapporto di lavoro del tuo collaboratore domestico, affidati a noi per non pensarci più!

Assumere un collaboratore domestico, colf, badante o babysitter è molto semplice, in pochi passi, seguendo le seguenti indicazioni, ti sarà possibile avviare il tuo rapporto di lavoro.

 

Gli step da seguire sono i seguenti:

1 - Individuare il collaboratore domestico

La strada che generalmente viene utilizzata per individuare un nuovo collaboratore domestico è il classico passaparola ma non sempre si ha la “fortuna” di interagire con una persona affidabile. In questi casi è possibile affidarsi a qualcuno che si occupa di incrociare i vostri reali bisogni e necessità con le qualità dell’individuo desiderato.

Se hai bisogno di assistenza nel conoscere un Colf o Badante, visita la pagina dedicata.

Se hai già individuato la persona che vuoi assumere vai al punto 2.

1 - Individuare il collaboratore domestico

La strada che generalmente viene utilizzata per individuare un nuovo collaboratore domestico è il classico passaparola ma non sempre si ha la “fortuna” di interagire con una persona affidabile. In questi casi è possibile affidarsi a qualcuno che si occupa di incrociare i vostri reali bisogni e necessità con le qualità dell’individuo desiderato.

Se hai bisogno di assistenza nel conoscere un Colf o Badante, visita la pagina dedicata.

Se hai già individuato la persona che vuoi assumere vai al punto 2.

2 - Informarsi sui costi da affrontare

Un rapporto di lavoro non ha un costo standard e varia in base ai seguenti fattori:

  • Mansione:

Le mansioni principali sono tre: Colf, Babysitter o Badante

Da contratto, andando in ordine, la categoria successiva può svolgere anche le mansioni della categoria precedente.

  • Ore di lavoro settimanali:

L’orario di lavoro settimanale di un lavoratore non convivente varia da un minimo di 1 a un massimo di 40 ore.

L’orario di lavoro settimanale di un lavoratore convivente è di 54 ore.

  • Retribuzione concordata:

Precisiamo subito che non esiste una retribuzione standard. Il Contratto Nazionale prevede un minimo sindacale che varia in base alla mansione desiderata (QUI tabella con i minimi del 2019), resta valida una contrattazione tra le parti attraverso la quale è possibile concordare un importo equo al servizio svolto.

Benissimo, ora che hai chiaro questi punti è il momento di chiederci un preventivo.

 

2 - Informarsi sui costi da affrontare

Un rapporto di lavoro non ha un costo standard e varia in base ai seguenti fattori:

  • Mansione:

Le mansioni principali sono tre: Colf, Babysitter o Badante

Da contratto, andando in ordine, la categoria successiva può svolgere anche le mansioni della categoria precedente.

  • Ore di lavoro settimanali:

L’orario di lavoro settimanale di un lavoratore non convivente varia da un minimo di 1 a un massimo di 40 ore.

L’orario di lavoro settimanale di un lavoratore convivente è di 54 ore.

  • Retribuzione concordata:

Precisiamo subito che non esiste una retribuzione standard. Il Contratto Nazionale prevede un minimo sindacale che varia in base alla mansione desiderata (QUI tabella con i minimi del 2019), resta valida una contrattazione tra le parti attraverso la quale è possibile concordare un importo equo al servizio svolto.

Benissimo, ora che hai chiaro questi punti è il momento di chiederci un preventivo.

3 - Raccogliere tutti i documenti

Di seguito vengono elencati i documenti necessari ad avviare il tuo rapporto di lavoro:

 

Datore e/o lavoratore comunitario:

Documento di identità in corso di validità

Codice fiscale

Datore e/o lavoratore non comunitario:

Passaporto in corso di validità (solo pagina con fotografia e date di rilascio e scadenza)

Codice fiscale

Permesso di soggiorno in corso di validità (se non comunitario)

NB. In caso di permesso di soggiorno…

Scaduto: permesso di soggiorno scaduto + ricevute postali di richiesta rinnovo.

Se primo rilascio: contratto di soggiorno (All. P), nulla osta, ricevute postali richiesta permesso.

Inoltre:

Copia eventuale diploma OSS o ASA.

Indicazione domicilio/residenza lavoratore + recapito telefonico del datore e del lavoratore.

Delega più documento di identità persona delegata (nel caso si presenti una persona diversa dal datore in fase di appuntamento).

Carta identità e codice fiscale della persona assistita (nel caso l’assistito non coincida con il datore di lavoro).

3 - Raccogliere tutti i documenti

Di seguito vengono elencati i documenti necessari ad avviare il tuo rapporto di lavoro:

 

Datore e/o lavoratore comunitario:

Documento di identità in corso di validità

Codice fiscale

Datore e/o lavoratore non comunitario:

Passaporto in corso di validità (solo pagina con fotografia e date di rilascio e scadenza)

Codice fiscale

Permesso di soggiorno in corso di validità (se non comunitario)

NB. In caso di permesso di soggiorno…

Scaduto: permesso di soggiorno scaduto + ricevute postali di richiesta rinnovo.

Se primo rilascio: contratto di soggiorno (All. P), nulla osta, ricevute postali richiesta permesso.

Inoltre:

Copia eventuale diploma OSS o ASA.

Indicazione domicilio/residenza lavoratore + recapito telefonico del datore e del lavoratore.

Delega più documento di identità persona delegata (nel caso si presenti una persona diversa dal datore in fase di appuntamento).

Carta identità e codice fiscale della persona assistita (nel caso l’assistito non coincida con il datore di lavoro).

4 - Procedere con l'assunzione

Chiariti i punti precedenti, avviare il rapporto è semplicissimo!

Recati presso una delle nostre sedi:

Noi di Saf Acli abbiamo più di 65 sedi tra Milano, Monza e Brianza, sarà sufficiente fissare un appuntamento nei giorni e orari che ti sono più comodi contattando il nostro Centro Unico di Prenotazioni al numero: 02.255.44.777 – interno 2.

Avvia online il tuo rapporto di lavoro:

Compilando questa apposita sezione potrai affidarci la gestione del tuo rapporto di lavoro. Avrai un Family Tutor che si occuperà della stesura del contratto di lavoro e di tutti gli adempimenti con gli enti preposti.

Siamo operativi in tutta Italia!

4 - Procedere con l'assunzione

Chiariti i punti precedenti, avviare il rapporto è semplicissimo!

Recati presso una delle nostre sedi:

Noi di Saf Acli abbiamo più di 65 sedi tra Milano, Monza e Brianza, sarà sufficiente fissare un appuntamento nei giorni e orari che ti sono più comodi contattando il nostro Centro Unico di Prenotazioni al numero: 02.255.44.777 – interno 2.

Avvia online il tuo rapporto di lavoro:

Compilando questa apposita sezione potrai affidarci la gestione del tuo rapporto di lavoro. Avrai un Family Tutor che si occuperà della stesura del contratto di lavoro e di tutti gli adempimenti con gli enti preposti.

Siamo operativi in tutta Italia!

Scopri quali sono in vantaggi nel regolarizzare il tuo rapporto di lavoro domestico.

Scopri perché essere in regola è veramente importante e cosa rischi nel non regolarizzare il tuo rapporto.

Leggi subito le risposte alle domande più frequenti.

Contattaci subito, un nostro operatore risponderà alle tue esigenze.

Scopri quali sono in vantaggi nel regolarizzare il tuo rapporto di lavoro domestico.

Scopri perché essere in regola è veramente importante e cosa rischi nel non regolarizzare il tuo rapporto.

Leggi subito le risposte alle domande più frequenti.

Contattaci subito, un nostro operatore risponderà alle tue esigenze.

Ultime News

Inizia da Qui

Sei sei nuovo e non sai da dove cominciare, allora guarda questa pagina informativa in cui troverai tutte le linee guida che stai carcando.

Documenti per assunzione

I documenti necessari all'assunzione, la normativa e il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro (CCNL).

Busta paga online

Per affidarci immediatamente la gestione del rapporto di lavoro con la tua colf, badante o baby sitter comodamente da casa. Scopri come è facile!

Certificato di Qualità

In seguito a verifica di tutte le procedure che regolano le diverse attività di erogazione Saf Acli  ha conseguito la certificazione di qualità.

Share This