Le festività di badanti colf e baby sitter

da | Mag 19, 2022 | Guida al contratto di lavoro domestico

In questo articolo spieghiamo quali sono le festività nazionali per badanti, baby sitter e colf

Le festività di badanti colf e baby sitter sono stabilite dal CCNL dei lavoratori domestici. I vostri collaboratori domestici, badanti, colf e babysitter durante il rapporto di lavoro domestico hanno diritto a godere di 13 festività nazionali.

Badanti, colf e baby sitter sono in riposo completo a prescindere dal profilo orario e c’è l’obbligo della corresponsione della retribuzione dovuta, pari a 1/26esimo della paga mensilizzata o ragguagliata a 1/6 della paga su base oraria.

  • 1 gennaio
  • 6 gennaio
  • 18 aprile, lunedì di Pasqua
  • 25 aprile
  • maggio
  • 2 giugno
  • 15 agosto
  • 1 novembre
  • 8 dicembre
  • 25 dicembre
  • 26 dicembre
  • S.Patrono del comune presso cui si svolge il lavoro

Alle festività indicate sopra dev’essere aggiunta la festività del 4 novembre, ex festività Unità nazionale, è riconosciuta come festività e spostata alla prima domenica di novembre [Legge 54 del 1977]. Tutti i dettagli li trovi disponibili in questo articolo dedicato.

 

Devi assumere una lavoratore domestico? Leggi la guida

    Quali sono le festività obbligatorie da contratto?

    • 1° gennaio
    • 6 gennaio
    • Lunedì di pasqua
    • 25 aprile
    • 1° maggio
    • 2 giugno
    • 15 agosto
    • 1° novembre
    • 8 dicembre
    • 25 dicembre
    • 26 dicembre
    • Patrono del luogo di lavoro

    Il 14 agosto, il 24 dicembre e il 31 dicembre la badante, la colf o la baby sitter lavorano?

    Ricordiamo che nel contratto di lavoro domestico non esistono i giorni pre-festivi pertanto il 14 agosto, il 24 e il 31 dicembre dovranno essere lavorati normalmente per intero come da contratto sottoscritto tra parti.

    Quanto spetta alla badante se lavora durante una festività?

    Se durante i giorni festivi il datore di lavoro dovesse chiedere una prestazione lavorativa alla propria badante, colf o babysitter oltre al pagamento del giorno festivo, le ore di lavoro svolte dovranno essere pagate con una maggiorazione del 60%.

    Quale retribuzione è dovuta per le festività della badante/colf/babysitter CONVIVENTE?

    Durante i giorni festivi e in generale durante le proprie ore di riposo a termine del servizio il lavoratore convivente può lasciare l’abitazione del datore di lavoro. Nel caso di una festività il lavoratore convivente è retribuito 1/26esimo della retribuzione mensile più la quota relativa al compenso sostitutivo di vitto e alloggio come richiesto dal CCNL di riferimento.

    Quale retribuzione è dovuta per le festività della badante/colf/babysitter NON CONVIVENTE?

    Tutte le festività sono sempre retribuite anche ai collaboratori domestici in regime di non convivenza indipendentemente dal profilo orario. Durante i giorni festivi se coincidenti con il profilo orario contrattuale il lavoratore non convivente è a riposo e viene retribuito. Nel caso di una festività il lavoratore non convivente è retribuito sulla base della retribuzione oraria ragguagliata a 1/6 dell’orario settimanale.